venerdì 21 settembre 2012

E come la mettiamo col Feng Shui?




Come architetto mi ha sempre incuriosito il Feng Shui: penso che gli insegnamenti provenienti dal lontano oriente abbiano una base di buon senso che spesso manca alle “mode” delle culture occidentali.
Il feng shui (qui la definizione corretta per chi vuole  approfondire) cerca di migliorare gli aspetti della vita delle persone tra cui salute e relazioni, attraverso la disposizione degli spazi e dei materiali nella vita quotidiana. L’aspetto che mi attira di più é il fatto che molti principi legati a questo antico insegnamento, possono essere associati e applicati anche all’Home staging ed al Relooking.
Credo infatti che anche se le ispirazioni e le idee geniali vengono da diverse fonti ma noi le riusciamo a far nostre in maniera creativa....possiamo raggiungere veramente ottimi risultati!!
Ecco allora alcuni principi della secolare arte del Feng Shui analizzati dal punto di vista di un architetto un po' home stager...

   1-      Per quanto riguarda la distribuzione degli spazi é bene poter avere una zona centrale aperta, che permetta buona comunicazione con gli altri spazi della casa:l’energia fluisce attraverso gli spazi.
...e nell’Home Staging: Quando entriamo in una casa da allestire non possiamo cambiare la distribuzione interna, ma possiamo far sì che i percorsi ed il raggiungimento dei vari ambienti sia il più facile possibile, questo darà una buonissima sensazione al visitatore.
    2-      Non ci sono case uguali: ogni casa é un mondo a sé.
...e nell’Home Staging: se ci pensiamo bene questo é un principio molto importante io imparo che non devo armarmi di preconcetti, solo una volta entrata nella casa da allestire saprò come agire e cosa lei mi chiede per essere bella.
   3-      L’entrata dev’essere grande, spaziosa e piena di luce, in quanto porta di accesso dell’energia.
...e nell’Home Staging: se per il Fengh shui l’entrata é il primo posto visitato dall’energia, per noi é il primo posto visitato dal cliente, una sorta di biglietto da visita della casa. Se é luminoso e trasmette buone vibrazioni, stiamo sicuri che chi entra avrà già un bel sorriso stampato in faccia!
    4-      La cucina neutralizza l’energia negativa
...e nell’Home Staging: la cucina é uno di punti chiave (almeno secondo me): la maggior parte delle persone passano molto tempo in cucina e quando comprano casa hanno le idee chiare su come la vogliono, per questo bisogna fare in modo che abbia un aspetto più pulito e ordinato possibile, affinché possa trasmettere delle sensazioni positive (c’era un detto... gli uomini bisogna prenderli per la gola...).
   5-      Nel bagno l’energia tende a diminuire, per questo bisogna ravvivarlo con colori allegri.
...e nell’Home Staging: quanto é vero! Io sono dell’opinione che più colorato é il bagno, più piacevole é entrarci...cerco sempre di dare dei colori neutri alle pareti ed ai mobili per poi giocare sui colori sgargianti degli accessori: grande effetto assicurato!
   6-      Nel feng shui i colori devono essere sempre tenui, legati alla terra o al bianco
...e nell’Home Staging: ecco espresso in termini “orientali” il concetto di depersonalizzazione: i coloti tenui permettono al visitatore di percepire al meglio gli spazi e di “capire” al meglio la casa.
   7-      Assicuriamoci che i mobili più pesanti si trovino vicino a muri portanti e lontano dalle finestre.
...e nell’Home Staging: é sempre una questione di sensazioni che dobbiamo riuscire a trasmettere attraverso la disposizione di mobili: la stabilità é importante!

Concludo questa spero simpatica carrellata, con un'infografica dedicata al Feng shui e alla casa, che mi ha attirato ed ispirato molto: l'ho trovato qui...

Aggiungi didascalia

Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...