mercoledì 19 dicembre 2012

Mini progetto: workspace in una parete (1)

Eccoci di nuovo con un mini-progetto! Oggi parleró di un intervento ad una camera da letto giá montata con mobili recuperati qua e là. La stanza si trova in un bilocale abitato da una coppia giovane, con l'esigenza di lavorare al computer, e in contemporanea di esprimere creativitá in un angolo adibito a studio, che per mancanza di altri spazi, è stato situato in camera da letto.

È importante per me far notare che tenere in camera da letto la zona da lavoro non è consigliabile, sia per la presenza di dispositivi elettronici, sia per il binomio lavoro-riposo: due concetti che é meglio tenere separati per mantenere un corretto equilibrio. Purtroppo a volte è impossibile...

Proprio per questo, a parte l'accorgimento di spegnere per bene tutto prima di dormire, ho pensato di dividere visualmente l'ambiente creando una parete dedicata interamente al workspace, caratterizzato dai mobili metallici e dalla predominanza del colore azzurro.
Per il moodboard ho scelto delle immagini che mi ispirassero ordine ma anche rilassamento




queste ultime immagini prese da questo blog pieno di ispirazioni: Powder grey
Ed ecco il Moodboard creato ad hoc! Da notare il tocco artistico dei quadretti in cui ho inserito scansioni di miei vecchi disegni a carboncino... (dovevo dirlo, scusate). Per il prossimo post il prima, il progetto e il dopo! A presto!
 

Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...