lunedì 14 gennaio 2013

La tua casa non è brutta: il primo passo per un perfetto home staging



Ho pensato molto prima di scrivere questo post, ma credo sia importante chiarire questo punto, sia per i clienti, sia per gli stessi home stagers, così non ce ne dimentichiamo mai!
Dalla mia piccola esperienza, l’errore più comune del cliente di fronte alle considerazioni di un Home Stager sugli spazi e la distribuzione di una casa, è il pensare che siano una critica alle sue condizioni estetiche.

Lungi da noi! Un Home Stager professionista non deve e non può giudicare la casa, in quanto il gusto del proprietario e la storia della casa stessa non lo riguardano.

Le uniche valutazioni che possono essere fatte sull’immobile dall'Home Stager riguardano i problemi empirici (pareti da ripitturare, riparazioni da effettuare) e il semplice marketing immobiliare (depersonalizzazione e "alleggerimento").
Vi faccio un esempio:

La casa di una persona che ha viaggiato molto è decorata con numerosi souvenirs di tipo etnico, con la sensibilità di accostare colori e tessuti, ottenendo un risultato piacevolissimo alla vista ed armonioso per gli invitati, ha comunque bisogno di un home stager, proprio a causa della sua spiccata personalità.
via Green Home
via Home decor
Per essere chiari, questo ambiente piacerà moltissimo ad altre persone che amano viaggiare o a cui piace lo stile etnico, o agli ospiti che, anche se hanno personalità diverse, apprezzano il forte carattere dell'ambiente "anche se non ci vivrebbero" (questo semplicemente perché sono diversi!).
In caso di vendita però, NON piacerà per niente a chi ha l’animo più essenziale, moderno o classico, amante di mobili antichi o della nuova moda shabby chic e sta cercando un posto per vivere...

Al giorno d’oggi non ci si può permettere di perdere tutti questi potenziali clienti, anzi, bisogna fare in modo che tutti, ma proprio tutti siano attirati dal nostro immobile in vendita.

Psyco tip: ricordiamoci sempre che la prima impressione è quella che conta, per il cliente!
 
Insomma, il primo passo da compiere è fare in modo che dalla porta entri il maggior numero di persone possibile:

quanti più potenziali clienti,
tante più possibilità reali di vendita!

 

Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...