venerdì 22 febbraio 2013

Per fare un Home stager... ci vuole un fiore

Ciao a tutti! oggi voglio raccontare un episodio che mi è successo qualche giorno fa: ho aperto la mia casella di posta è ho trovato una bellissima e-mail di una ragazza che segue con interesse il blog (...e già questo mi ha riempito di gioia!). Lei mi chiedeva se, pur non avendo il background di un architetto o agente immobiliare, avrebbe potuto fare l'home stager.
Allora ci ho riflettuto e ne è venuto fuori questo post dedicato a Irene! Ecco i miei consigli molto personali a chi vuole diventare Home stager!!! (ripeto, molto personali!!!).
via Design to inspire

Ci vuole passione e entusiasmo (sembra scontato no?) ma questi due sentimenti ci devono accompagnare sempre: quando presentiamo una proposta al cliente, quando ci facciamo conoscere ad un'agenzia immobiliare, quando vedremo diffidenza e anche saccenza negli occhi degli interlocutori, quelli che non ci credono, quelli che "in Italia questa professione non ha futuro". Be' se queste frasi convincono anche noi solo per un momento lasciamo perdere... è importantissimo credere in noi stessi, nelle nostre capacità e nella nostra professione!
Grafica di B&A

Ci vuole sensibilità ed empatia: la sensibilità di capire gli spazi e vedere la possibile metamorfosi in meglio della casa, per depersonalizzare un ambiente dopo il passaggio del suo proprietario, non dobbiamo far perdere la personalità dell'ambiente stesso, in fondo dobbiamo farlo risaltare! Invece per quanto riguarda l'empatia, sono dell'opinione che dobbiamo sempre avere in mente lo stato d'animo di chi potrà visitare la casa su cui stiamo lavorando: è marketing e il marketing pensa al cliente!!!
via CIDO

Ci vuole formazione: il bello di questa professione è che ognuno ha un background diverso: io come architetto, altri come agenti immobiliari... ci sono pure dei corsi per approfondire le tecniche professionali e se si cerca in giro se ne possono trovare (Karisma, Home staging school, Staged Homes... ce ne sono altri? ditemelo che li aggiungo!)
via PRWeb

E parlando di marketing ci vuole la consapevolezza che non si tratta di decorazione d'interni, anche se il nostro carattere creativo a volte se ne dimentica... dobbiamo avere sempre in mente l'obiettivo e alla fine chiederci: ho fatto Marketing o Decorazione? Allora torneremo in dietro e toglieremo qualche particolare come faceva Coco Chanel!!
E poi il marketing lo dobbiamo fare su noi stessi: non si tratta solo dell'azione sull'immobile, ma anche della presentazione della nostra professionalità agli altri: teniamo presente che ognuno di noi ha qualcosa che lo rende speciale e unico nella professione: vendiamolo questo qualcosa!
Coco Chanel... via Te lo juro por Louis Vuitton
 
Ci vuole ispirazione, non quella dell'artista, ma quella che ci viene data dall'esperienza di altri, dalle riviste, dalle foto... mantenere la mente e la vista allenata è importante: quando ho tempo libero sono in giro per il web a cercare foto, soluzioni, idee nuove che poi raccolgo in Pinterest, dove ormai ho una "scatola dei ritagli virtuale" ben organizzata e dove vado spesso a cercare spunti: un aiuto veramente grande!
Boards di Before& After

Ci vuole spirito di squadra... eh sì, per me è stato utilissimo sentirmi parte di un gruppo di Home stagers: non siamo soli anzi, pian pianino stiamo "conquistando l'Italia". Personalmente mi sono iscritta a dei gruppi su Facebook, condividendo anche con altre persone dubbi, consigli, esperienze... mi ha fatto crescere molto, mi ha aiutato a fare nuove amicizie e a capire molte cose: siamo tutti molto diversi e questo continuo confrontarsi aiuta moltissimo! ecco i gruppi di cui faccio parte:
Home Staging lovers,  lo dice pure il nome, gruppo dedicato a chi ama l'home Staging, qui sono venuta in contatto con molte realtà diverse e... mi sono piaciute!
Home Stager & Agenti immobiliari, un gruppo che parte dal concetto base che non c'è evoluzione nel mercato immobiliare se fra le due professioni non si collabora, non ci si capisce e conosce, insomma un punto d'incontro e non di scontro!!!
E poi ci sono pagine web di incontro fra professionisti, ma anche di contatto con i clienti come Home staging Corner e Italian Home Staging...
via Freshome
Insomma quando ho iniziato a guardarmi intorno non esisteva nulla di tutto questo e invece ora...  
Fatemi sapere se vi è stato utile questo piccolo elenco personale di HS-consigli (e se mi sono dimenticata di qualche pagina generale di Home Staging correggerò l'errore e imparerò qualcosa di più!)...



Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...