mercoledì 6 febbraio 2013

Inaugurazione B&A + mini-progetto (2)

Eccoci alla seconda puntata dei post-racconto di questa settimana... (la prima puntata la trovate qui) oggi parlerò del progetto vero e proprio!! Durante l'inaugurazione, era riassunto in questo cartellone esposto nel soggiorno.
La situazione iniziale in cui mi sono trovata era del classico appartamento di proprietà della nonna, poi passato al nipote, con mobili, vecchi libri e vecchi ricordi accumulati negli anni. In questa situazione l'attuale inquilino non si trovava nella possibilità di esprimere la propria personalità, soprattutto in un ambiente come il soggiorno: zona di accoglienza per gli ospiti e (diciamolo pure) di marketing personale
  • La libreria principale era piena di libri, l'ingresso dominato da un enorme specchio era appoggiato su una bellissima cassapanca, che però, fungendo da appoggio non era per niente valorizzata.
  • Di fianco al muro di separazione fra entrata e soggiorno, un armadio di recupero strozzava il passaggio e non era ben messo in mostra (si tratta infatti di un bel pezzo di modernariato).
  • Le pareti bianche e spoglie, oltre alle grandi finestre senza tende potevano essere valorizzate con un po' di colore e con la luce del sole filtrata.
  • La poltrona all'angolo non aveva uno spazio suo proprio e dava una sensazione di "soffocamento".
BEFORE! by B&A
E qui il moodboard che ho presentato, cercando di rispecchiare la vera personalità di Luca e i suoi interessi, uno stile quindi dal sapore industriale e sportivo:

Per quanto riguarda il progetto/consulenza vero e proprio...
  • Si trattava innanzitutto di procedere al decluttering degli oggetti e mobili in eccesso: via la poltrona, spostiamo lo specchio al posto del mobile/armadio dando aria e protagonismo sia allo stesso specchio che alla cassapanca; fuori anche vecchi libri e videocassette, lasciando solamente in mostra quelli che veramente rispecchiano la personalità del proprietario.
  • Si è deciso quindi di aumentare il numero di mensole (mensole ikea) sopra il termosifone lasciando quella esistente come elemento di rottura (vecchio/nuovo).
  • Sono state montate le tende;
  • Sulla libreria si sono collocati i libri più importanti, quelli che parlano di viaggi, di Vespa e di Ruby, nonché gli oggetti decorativi, evitando di caricare eccessivamente la libreria.
  • Dietro il divano in pelle nera si è pensato ad una mensola tipo Ribba-Ikea per i piccoli oggetti o quadretti da mettere in primo piano, mentre sulla grande parete bianca  si è pensato ad una composizione di diverse lamine che formassero un'immagine sola sempre a tema VESPA;
  • la parete dell'ingresso è stata completamente dipinta di un azzurro acceso, per sottolineare la forte personalità sia del prorietario sia dell'elemento architettonico che da semplice parete divisoria diventava così parte del soggiorno intero inglobandovi l'ingresso.
  • Questo è stato possibile anche grazie al nuovo posizionamento "strategico" dello specchio, anch'esso laccato dello stesso azzurro, in modo da portare l'ingresso in soggiorno e viceversa. Ecco che lo spazio si è duplicato, il passaggio si è allargato e tutto ha un aspetto più leggero.
  • Infine si è previsto sulla parete dell'ingresso una scritta rappresentativa: si legge vero?
...il "dopo" alla prossima puntata!!!

1 commento:

  1. Ciao Cinzia!Complimenti per il tuo blog, offre spunti interessanti ed è molto ben curato. Mi piace questo tuo progetto di restyling, sono curiosa di vedere le foto del dopo!

    RispondiElimina

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...