venerdì 19 luglio 2013

Parlando di allestimenti: il PHOTOWALL!

Buon giorno a tutti!! prima di tutto vorrei spiegare il titolo: "photowall" è un termine inglese che... ci siamo inventati! Ho fatto ricerche su parole che in italiano si avvicinassero a quello che volevamo dire, ma è stato impossibile: se qualcuno trova un termine più appropriato... avanti!
Ora ve lo spiego: in spagnolo si chiama photocall (non suona molto spagnolo no?) e in inglese photo-op (opportunity). si tratta di quel momento o luogo in cui le celebrità si fanno fotografare prima di un evento, di solito davanti ad una parete tappezzata dai loghi degli sponsor... ma nel nostro caso Photowall era l'ideale!!!

Da qualche anno in Spagna è di moda creare uno scenario simile durante i matrimoni, lasciando la parete bianca e che gli invitati si intrattengano con gadgets quali baffi finti, cappellini, boa... si creano situazioni simpatiche e ricordi originali della bella giornata e lietissimo evento.

Cos'ho a che fare io con tutto questo?
Assieme a due amici fotografi ne abbiamo creato uno ad HOC per il famoso evento E pur si  muove (dell'evento ne parlo qui e qui). Io ho pensato alla grafica ed all'allestimento, mentre loro si sono divertiti (e direi che la parola ci sta!) a fare le foto agli ospiti che arrivavano pian pianino per partecipare all'evento...

Ecco quindi il Making off dell'allestimento: devo dire che è stato proprio un lavoro di squadra e per questo è venuto fuori bene!


Dopo un giro di perlustrazione alla location abbiamo valutato che il WALL migliore era questo, nonostante la pittura data con grande maestria, abbastanza vicino all'entrata, ma non troppo in mezzo alla strada da creare problemi di passaggio...
Ecco allora la prima idea di progetto: prima di tutto si trattava di spostare la panchina che avrebbe dato un po' fastidio per le pose... ma chiaramente riutilizzarla per eventuali sedute, quindi bisognava allestire pure la finestra! (la piantina era un po' triste...).
La prima idea era di creare un enorme banner con tutte le parole che rappresentavano la festa, per poi far posare gli invitati con le parole che sceglievano loro...
Purtroppo era un'opzione troppo costosa e forse anche troppo formale (stile intervista dei calciatori....).
Ecco la seconda opzione: più dinamica e allegra, con le parole più grandi e distribuite per tutto il muro e magari anche qualche oggetto scenico per decorare la famosa finestra... Al lavoro!
Ecco tutto il materiale stampato e pronto per le operazioni "manuali"
taglia, incolla, taglia, incolla...
ecco il risultato finale...prima dell'allestimento
una prova sulla finestra di casa mia...
 Nel pomeriggio ci siamo recati sul luogo: il Villaggio solidale di Mirano ed abbiamo montato il tutto; d'ora in poi le foto sono state fatte da professionisti...
Montaggio sul luogo... photo by Silvia Pasquetto
Eccoci pronti: i fotografi ed io con le nostre paroline preferite...photo by Silvia Pasquetto  
Ci siamo proprio divertiti fra il montaggio e le fotografie! photo by Giulio Bardelli
 Ne approfitto per nominare anche alcune associazioni che hanno partecipato all'evento; ci tengo a farlo perché ne frequento alcune e devo dire che se sono qui a raccontare questo è anche merito loro!!
Con Francesco e Raffaella rispettivamente di Watoto Kenia e Persone Curiose, photo by Giulio Bardelli
Con la mia amica Giulia di Sorsi d'arte photo by Silvia Pasquetto
...ma avete notato il mio look con colori corporativi??? Spero che la carrellata vi sia sembrata interessante!!!

Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...