mercoledì 29 gennaio 2014

Come ti impilo il libro....

Ho già parlato di librerie, scaffali e di come disporre i libri in modo ordinato e non "casuale" in 10 tips per allestire la propria libreria , ma ci sono tantissime altre soluzioni interessanti per utilizzare questi oggetti di carta tanto amati, tanto usati e così graditi (adoro quando me li regalano!) .

Questa volta parlerò del libro come elemento d'arredo di per sè: messo sul tavolo o per terra, o anche sul letto, ma solo ed esclusivamente se è "di bella presenza" (senza nulla togliere agli Harmony di turno...), voglio dire che se lo usiamo per arredare, almeno scegliamolo di un certo spessore - e questa volta parlo del volume fisico, non dello spessore culturale! -  e di una certa qualità: 
  • carta ottima;
  • copertina rigida;
  • colori ben definiti;
  • ultimo, ma non meno importante, argomento interessante!!!
  • le riviste sono un caso a parte: vanno benissimo se ordinate e in gruppi almeno di 10 numeri!
(quelle di storia di mio marito hanno un posto d'onore nella nostra libreria!)

Cominciamo dal principio: dove e come mettere questi bellissimi libri: dove vuoi, basta che si vedano e... impilati (è fondamentale che siano impilati!) Per qualche strano motivo, forse perché l'occhio è abituato a vederli disposti in fila, l'attenzione si sposta sempre sui libri incolonnati, che sia in una libreria, sul tavolo o... per terra!
via Interiors originals

Stanno bene pure appoggiati (e questa volta mi contraddico - anche in fila!) su uno scaffale basso, molto basso, collocato in modo strategico, magari ai piedi di pareti ampie e (per ora) vuote!
via Abigail Ahem
via Pinterest
Un'altra soluzione interessante riguarda i volumi usati come tavolino: ottimo per la stanza degli ospiti, ma anche in soggiorno, soprattutto per gli amanti di libri d'arte!
via Real simple
In questa foto possiamo vedere che ci sono dei tomi che si prestano particolarmente a quest'uso: sono i classici "mattoni" che riceviamo  in regalo. Parlano d'arte, di architettura, di viaggi o città. Sono ricchi di fotografie di paessaggi o di dipinti raccolti in un'esposizione... 

Sono quei libri che ci piace sfogliare.

Inutile dire che ci vuole un pochino di attenzione strutturale... occhio a non mettere i più piccolini in basso! Vi lascio solo immaginare le conseguenze... e, visto che ci siamo, occhio ai titoli ed alle copertine.
  • Visto che sono "libri da esposizione" bisogna stare attenti a collocare il titolo ben in vista e nella direzione giusta;
  • Bisogna inoltre fare in modo, se possibile, che la copertina guardi verso l'alto, dev'essere facile da vedere!
  • ...e se proprio ci piace metterli i disordine... è sempre un'opzione originale!
via Design to inspire!
 Alla fine sta a noi decidere come esporli... basta un pochino di fantasia e tanta, tanta passione per loro!!
via Apartment therapy
Lascio anche un paio di links su articoli che parlano dello stesso argomento... per approfondire un po'!
  • Apartment therapy (il mio blog-guru!): qui si parla del trinomio arte-libro-lampada...
  • The Orangedeer: ho trovato un articolo simile a quello che ho appena scritto, ma con molte altre foto ed esempi!
  • Altre foto, come sempre su Pinterest: sul board Book staging!

2 commenti:

  1. Ciao, mi fa molto piacere che tu mi abbia citato. Il tuo articolo è interessantissimo!
    Fiorella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fiorella, ora che ho scoperto il tuo blog ti seguirò!!!

      Elimina

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...