mercoledì 15 gennaio 2014

Stampe antiche, arredamento moderno e il bagno...

Mi hanno sempre affascinato, forse perché sono una delle passioni dei miei genitori, forse perché adoro il disegno, forse sarà invece per la carta invecchiata, gli inchiostri, l'aspetto eterno di quegli oggetti che in fondo non passano mai di moda...
Ebbene sì perché oggi, tra la passione per gli ambienti industriali, vintage e un po' shabby chic, le stampe non possono proprio mancare!
da Suggerimenti per la casa
Ecco alcuni esempi che ho trovato in giro in cui questi oggetti pieni di storia e magari di segreti, possono esssere utilizzati in un contesto molto ma molto contemporaneo!
 
Mantenendo i toni del marrone e del nero. è possibile inserire la nostra stampa in un ambiente neutro, puntando l'accento su di essa grazie alla posizione non centrale (attira lo sguardo!) e ad un passepartout molto grande, che rende ancora più importante il disegno raffigurato in essa ed invita ad avvicinarsi per vedere quale segreto si cela fra le antiche linee...


da Petit poo mon amour
La stampa può essere circondata da un passepartout coloratissimo, in contrasto con i colori tenui della carta, la risalta particolarmente e la rende protagonista di un contesto così attuale e giovane.


NB: Il passepartout è molto importante perché influisce fortemente sul carattere dell'immagine in lui contenuta, al pari della cornice: possiamo giocare con questi due elementi che variano in colore, spessore, materiale, dimensioni e dare importanza e significati diversi alle nostre stampe.

via Mondo artista
Quindi, sempre parlando di riuso di oggetti, invece di comprare poster e immagini spesso di dubbio gusto... perché non riutilizzare ciò che abbiamo a casa rinnovandone il "vestito"?
Ci sono anche soluzioni ingegnose per cambiare la cornice, come questa idea curiosa di incorniciare le stampe con passamaneria e perché no, applicarle alla porta!
da Home space relooking
da Casa e Trend
Se invece le confondiamo in allegre composizioni a tutta parete, fra poster grafici, fotografie ed altri quadri, l'effetto sarà questo... mi piace!


...E per quanto mi riguarda... mi hanno regalato piccole stampe raffiguranti le comunità spagnole, quando mi sono sposata (con uno spagnolo appunto) e... visto che dopo il mio recente trasloco i bagni non erano da ristrutturare, ma non mi piacevano molto, il budget era poco ed i tempi stretti... ecco la soluzione low cost o comppletamente no cost!
Si tratta di un bagno piccolo piccolo, rivestito con piastrelle gialle e avorio, con un bordo marrone. Per fortuna alcune parti delle pareti sono state lasciate libere... così ho potuto fare il progettino...

Prima di tutto bisogna sempre prendere le misure, fare un piccolo progetto su come appendere i quadri in modo proporzionato ed assicurarsi di avere tutto l'occorrente...

Ecco il risultato con il prima ed il dopo... purtroppo in questo caso le foto non rendono, ma la sensazione all'entrare in quel luogo è cambiata molto!
Non sono stati aggiunti oggetti nuovi: stampe, asciugamani ecc... erano già di mia proprietà, ho solo fatto in modo che stessero bene insieme! 

Da bagno anonimo a... coloniale!


Infine un piccolo commento: eviterei di esporre stampe antiche in luoghi con molta umidità: in questo caso la finestra sopra la doccia viene aperta spesso, evitando che si crei umidità dietro al vetro... quindi state attenti anche a questi dettagli!

E voi, avete stampe in casa da riutilizzare con creatività?

Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...