lunedì 24 marzo 2014

Home staging: affitto VS vendita

Ho cercato riferimenti su questo argomento ma non ne ho trovati in giro, è una riflessione sto facendo da qualche tempo e che ho deciso di condividere: l'Home staging per l'affitto e per la vendita sono due cose completamente diverse, per due motivi principali: il cliente finale e il venditore/affittuario.
via Financial forum
Il venditore/affittuario (cioè il nostro cliente): chi mette in vendita un immobile di sua proprietà ha un atteggiamento diverso da chi decide invece di metterlo in affitto: innanzitutto per la vendita l'immobile andrà in mano ad altre persone per sempre, mentre per l'affitto questo rimane in proprietà, d'altra parte il guadagno per chi vende è molto maggiore di quello per chi affitta; si creano atteggiamenti mentali e aspettative molto diverse e un bravo HS deve tenerne conto.

Questo allestimento lo proporrei per la vendita!!! via Thatschic
Il cliente finale è ancora più diverso: le speranze nel futuro nella casa che sta visitando sono opposte a seconda dell'operazione che si intende fare: in un caso ci sarà una permanenza solo temporale, nell'altro la permanenza sarà lunga, lunghissima (a meno che non sia un investimento per affittare a sua volta); ecco che anche in questi casi gli atteggiamenti mentali sono diametralmente opposti. il primo non vuole investire molto nel luogo in cui vivrà nei prossimi mesi/anni, mentre il secondo ha sicuramente un piano a lungo termine e si aspetta di trovare "la casa dei sogni".
L'home staging, di conseguenza sarà anch'esso impostato in modo diverso: pensiamoci:
sia le premesse (cliente iniziale)
che gli obiettivi (cliente finale)
sono differenti,
ma il prodotto (casa) è lo stesso 
Sarà logico che anche i procedimenti siano impostati in funzione di questi dettagli.

Questo per l'affitto: colori più incisivi ma minimalista quanto basta. via Theultralinx
Un esempio: ciò che appendiamo alle pareti, le carte da parati ecc... rimarranno probabilmente lì se l'immobile è in affitto; verranno sostituite se l'immobile viene acquistato: in questo caso hanno solo una funzione di decoro temporaneo, ma nel primo potrebbero entrare a far parte dell'arredamento finale.

via Pinterest
Chi affitta, di solito, non ha molti oggetti e quindi trovare un certo tipo di decorazione "già pronta" può essere un vantaggio! Ma come facciamo a sapere qual è lo stile e il colore migliore? Se posso dare la mia opinione, puntare sempre sul neutro può risultare vincente nella vendita, ma nell'affitto no! Credo che il colore, anche se non troppo vivace può essere il motivo per cui l'appartamento verrà affittato.
D'altra parte, invece, per la vendita il discorso è diverso e mi rimetto agli insegnamenti "classici" dell'home staging: chi entra deve poter immaginare le proprie cose, i propri mobili all'interno dell'edificio, quindi un arredamento "diplomatico" è la soluzione migliore.

Decisamente vendita! Via Sycamore street press
Bisogna sempre sempre avere in mente quale sarà la tipologia di cliente più probabile e allestire l'immobile di conseguenza. non basta pensare che deve piacere a tutti, ma ad un target ben preciso, riusciremo così ad indirizzare le nostre scelte di stile nella direzione migliore.

Affitto! (io toglierrei il table setting comunque) via Casa abril
Per questo ci può aiutare la zona (zona frequentata da studenti per esempio) la metratura (adatto a famiglie se con molte stanze) e le finiture (alto standing?).  Le riflessioni da fare prima di mettersi all'opera con l'Home Staging sono molte. e creare un questionario che aiuti a capire meglio l'immobile stesso è un grossissimo aiuto sia per l'home Stager, che per il cliente iniziale (chi vende/affitta) e finale.
Che ne pensate? siete d'accordo?

Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...