lunedì 3 marzo 2014

Lavorare in casa, ispirazione da un venerdì che si muove!

Ho passato un week end frenetico, tra workshop al Padova F.i.r.s.t, Il TEDxPadova e una riunione di E Pur Si Muove (di cui ho già parlato qui, qui e qui!). Di quest'ultima scriverò oggi, perché come tra l'altro gli altri due eventi, mi ha fatto riflettere e mi ha ispirato, soprattutto mi ha stimolato, aiutato, tutto nello spirito di condivisone e collaborazione che sono i pilastri su cui è fondato.
Insieme ad altri imprenditori, associazioni culturali e di volontariato attivo, abbiamo discusso su alcuni problemi a noi comuni, concentrandoci questa volta su Jeremy: Moxon english, che ha posto 3 punti su cui discutere insieme:
  • Uso dei social networks
  • Lavorare da soli: come non perdere la motivazione;
  • collaborare con altre persone.
Gli interventi sono stati tutti interessanti e di varia natura, soprattutto perché la partecipazione era veramente eterogenea: ognuno poteva dare il suo apporto e io ora voglio dare il mio!
Non sono esperta  in atteggiamenti mentali, ma in spazi e so quanto questi ultimi possano influenzare positivamente  - o negativamente la vita o il lavoro delle persone. Ecco il mio contributo personale come restyler alla serata di E Pur si Muove!

Un esempio proprio da un piccolo progetto in un mini!
  • Per non perdere la motivazione bisogna stare bene nel proprio posto di lavoro, questo vale anche per gli uffici e gli open-space: si deve poter stare in un luogo accogliente, ma privo di distrazioni particolari.
  • Se si lavora in casa, poi, è importante che tale luogo sia in qualche modo separato dal resto degli ambienti in cui si vive: nel momento in cui ci si siede al proprio tavolo, non si deve pensare contemporaneamente alle lavatrici da fare o alla pentola che sta bollendo... (sì, alla fine tutti facciamo anche altre cose da casa, ma sarebbe meglio limitarle...).
via Pinterest
  • È bene organizzare adeguatamente gli spazi sul e attorno al tavolo, avere tutto alla portata di mano -o quasi- è fondamentale e poter disporre del giusto spazio per lavorare o appoggiare le carte di cui abbiamo bisogno è ancora più importante! Soprattutto ordine!: diciamo che è giustificabile lasciare un piatto sporco nel lavello, ma non mille carte sulla scrivania: ricordiamoci l'obiettivo - motivazione! -
via Pinterest

  • Per facilitare l'ordine, consiglio di scegliere una palette di colori che abbiano a che fare con il nostro lavoro, non abusiamo di materiali per gli accessori da tavolo, né di pupazzetti (a meno che tu non sia un illustratore...in quel caso il discorso cambia...)! Il bianco e nero sono proprio di moda, ma attenzione a non rendere l'ambiente troppo freddo, si otterrebbe l'effetto contrario! Suggerisco di usare il proprio colore (il mio è il giallo!) e se possibile, legno: sempre caldo e attraente!
via The office stylist

  • Io poi ho un trucco: metto bene in vista un'immagine che mi ispira, una frase o qualcosa che, quando alzo lo sguardo (disperata) mi ricordi perché sono qui, cosa sto facendo e perché mi piace farlo!Ai tempi dell'università era un poster di Picasso... una sua foto, non un quadro! Aveva un effetto così positivo su di me!
via C-lune
  • Infine eco un'ispirazione per Jeremy, sembra perfetta no? Ma io per te farei il poster con l'immagine del tuo biglietto da visita... mi piace tantissimo!
via Pinterest
Volete altre ispirazioni? Ecco il mio board su Pinterest! E se invece avete bisogno di altri consigli o consulenze... contattatemi!

Nessun commento:

Posta un commento

E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...