mercoledì 28 maggio 2014

Progettiamo un ufficio! Le nuove frontiere del lavoro indoor...

via Home edit
Non è facile progettare il luogo di lavoro in cui una persona passerà "almeno" 8 ore al giorno, o meglio, non è così immediato, perché non c'è la formula magica.

via Ergonomics basics
Gli unici dati certi sono le varie altezze ergonomiche di sedie e tavoli, ma poi... dipende tutto da mille fattori!
Qualche mese fa ho scritto un articolo sull'ufficio in casa, questo vuole essere una continuazione.

Prima di progettare il nostro bellissimo studio (ci sono mille esempi in rete a cui ispirarsi!!) è conveniente porre alcune domande al proprio cliente:

SUL LAVORO SVOLTO
  • Che tipo di attività si svolge nell'ufficio?
  • Ci sono frequenti contatti con clienti o fornitori?
  • Il dialogo con altre persone avviene con una scrivania in mezzo? (è necessario questo o è meglio essere vicini?) - che tipo di rapporto si deve instaurare con l'interlocutore?
  • Si tratta di un lavoro creativo o ripetitivo?
  • C'è bisogno di spazio per archiviare o librerie o grandi cassettoni per fogli?
SUL LAVORATORE
  •  Che tipo di persona è?
  • Ha bisogno di ispirazioni o si distrae facilmente?
  • Pianifica in agenda o al computer?
  • è creativo? ha bisogno di spazi bianchi? (lavagne o pannelli)
Non parliamo poi dell'evoluzione stessa del concetto di ufficio come luogo di lavoro:
  • Industriale (metàXX sec.)
    via Office museum
  • Landscape (1950-1970) - presenti ancora oggi soprattutto in studi di architettura... ne so qualcosa...
    Oggi ancora usato via Music at work
  • Cubicoli (1980-1990) - un po' di ironia non guasta, ma dev'essere stato (ed è in alcuni casi) proprio duro lavorare così!
    via Resistenza umana
  • Fun office (2000) - Tutti abbiamo visto il classico ufficio GOOGLE (e tutti vorremmo lavorarci)... sogno irraggiungibile? NO!
    via Zeospot
  • Collaborativo Co-working (oggi) - Se pensiamo agli ambienti di coworking attuali, possiamo vedere che il concetto di pausa e divertimento viene ripreso, ma non è più utilizzato solo come svago, ma come strumento per interazione di professionisti e possibile ogirine di nuove idee geniali (così nascono le start up, giocando a calcetto!)
    via Talent garden
...aggiungerei anche i nuovi spazi dedicati ai makers...
Daniel Goodman / Business Insider
Ci sarebbero ancora moltissime domande da fare ma già da questi brevi elenchi di dati ci possiamo rendere conto di alcuni importanti concetti:
  1. (forse scontato) per ogni tipo di lavoro ci vuole un ambiente diverso, anche se si svolge nel classico ufficio!
  2. Il modo di lavorare cambia e si evolve negli anni e così anche l'ambiente lavorativo (interior design).
  3. Anche se il lavoro è lo stesso, il lavoratore no: per persone diverse ci sono esigenze diverse!
Se pensiamo agli ambienti di coworking attuali, possiamo vedere che il concetto di pausa e divertimento viene ripreso, come in Google, e non è più utilizzato solo come svago, ma come strumento per interazione di professionisti e possibile originedi nuove idee geniali (così nascono le start up, giocando a calcetto!)
Robert Libetti/Business Insider
Insomma abbiamo superato l'epoca in cui si facevano affari giocando a golf!! Ora ci siamo evoluti al ping pong! È sempre networking in fondo!

E voi che concetto di ufficio avete?

    Nessun commento:

    Posta un commento

    E tu che ne pensi? mi interessa la tua opinione!

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...